B&B Roma

Conoscere Roma

Un giardino speciale alle porte di Roma
18 Febbraio 2016

Un giardino speciale alle porte di Roma

Alle porte di Roma si trova un bellissimo sito archeologico:il Giardino di Ninfa, appartenente alla famiglia Caetani nel 1921 e che oggi è diventata un’area protetta, grazie alla sua particolare e variegata vegetazione nata intorno ad un fiume, che rende tutto molto caratteristico.

Dove si trova
Il Giardino di Ninfa si trova a Cisterna di Latina; la città nell’antichità era l’unico accesso a Roma dalla parte nord, perchè l’Appia, a causa delle sue paludi, non era percorribile con facilità. Questo piccolo centro acquisì, oltre ad una valenza strategica, anche una importanza politica ed una vera e propria identità cittadina, grazie alla famiglia Caetani che nel 1100 bonificò tutta la sua area circostante.

Il Nome
Il giardino prende il nome di Ninfa perchè tra le bellissime specie di piante è possibile scovare dei ruderi di un tempio costruito per ricordare le Ninfe Naiadi, divinità romane. I ruderi ricordano dei tipici tempietti romani con absidi, colonne che, nascosti all’interno di questo bellissimo giardino, lo rendono un vero e proprio monumento naturalistico definito dal New York Times uno dei giardini più belli del mondo.

Cosa vedere
Il Giardino di Ninfa, oltre a conservare innumerevoli piante, ricorda quella che era una antica e minuscola cittadina medievale caratterizzata da moltissime case agricole, ospedali, strade, mulini, piccole chiesette e un castello circondato da una lunga cinta muraria interrotta da torri. Questi antichi resti rendono il sito archeologico ancor più suggestivo grazie alle presenza del fiume Ninfa che lo percorre in tutta la sua estensione; è possibile attraversare il fiume da una parte all’altra grazie a tre ponti dell’epoca romana che rendono il tutto ancora più caratteristico.

Il Giardino
E’ la parte più bella: otto ettari di vegetazione in perfetto stile inglese con 1200 tipologie di piante: meli ornamentali, aceri giapponesi dalle foglie rosa, aceri dalle foglie bianche, pini dalle foglie dorate sono solo alcuni esemplari. I viali alberati di cipressi sono costellati da ortensie, roseti e lavande, percorrendoli si arriva anche ad un meraviglioso giardino roccioso, mentre nell’atmosfera si odono moltissimi cinguettii, è stata, infatti, creata dal WWF un’area protetta per le moltissime specie di uccelli presenti.

Aperture
Il Giardino di Ninfa quest’anno aprirà il 27 e 28 marzo regalando un motivo in più per trascorrere le vacanze pasquali a Roma. Da quest’anno è possibile prenotare on line la propria visita, sul sito sono indicate tutte le modalità per la prenotazione e tutti i riferimenti.

Privacy Policy Cookie Policy