B&B Roma

Conoscere Roma

Giardini Vaticani tra fontane e alberi provenienti da ogni parte del mondo
25 Giugno 2015

Giardini Vaticani tra fontane e alberi provenienti da ogni parte del mondo

I Giardini Vaticani sono, soprattutto d’estate, un momento unico per ammirare uno dei posti più suggestivi di Roma capaci di sintetizzare le bellezze della natura con quelle artistiche, appartenenti alle antiche tradizioni papali.

Ventitre ettari di giardino che da secoli sono stati il luogo dove generazioni di Papi hanno trascorso momenti di meditazione e riposo che tra il Cinquecento ed i Seicento sono stati arricchiti da bellezze architettoniche che hanno dato un fascino rinascimentale a questo favoloso sito. Bramante, Antonio Tempesta, Maggi hanno firmato parte dei tempietti, fontane e sculture che decorano l’interno giardino.

Una delle più belle fontane, costruita nel 1621, è quella della Galera, celebrata anche dai versi di  Urbano VIII e raffigurante un veliero da guerra con vele, corde e cannoni che sparano acqua, questa ha subito nel corso di tre secoli continui cambiamenti e rielaborazioni. Nel corso del tempo, aranci e cedri scolpiti nel travertino e decorati da intonaci raccontano il mito di Fetonte, che splende di rinnovata bellezza dal 2007 dopo il suo restauro.

L’altra fontana presente all’interno dei Giardini Vaticani è la Fontana dell’Aquila creata per celebrare il ritorno dell’Acqua Paola a Roma dal Lago di Bracciano, scolpita su una piccola scogliera raffigurante aquile e draghi.

Queste bellissime fontane sono solo alcune delle bellezze architettoniche dei Giardini Vaticani costellati da innumerevoli giochi d’acqua, piccoli tempietti, resti di antiche mura, piccoli santuari e grotte dedicate alla Madonna della Guardia che spiccano tra mille varietà di piante, arbusti, siepi fiori ed alberi provenienti dalle più svariate parti del mondo.

I Giardini Vaticani sono divisi in tre zone, Giardini all’italiana, il Giardino all’inglese e l’Orto del Papa, ma è qui che è possibile trovare la sede di Radio Vaticana, la Stazione ferroviaria Vaticana e l’Eliporto oltre alle sedi ufficiali come il Palazzo del Governatorato e il Tribunale di Stato.

Un itinerario che, ancora una volta celebra la magnificenza e la bellezza di Roma che si conserva come la città più bella in molteplici punti.

 

Privacy Policy Cookie Policy